Musica, la terapia per eccellenza

La Federazione Mondiale di Musicoterapia (WFMT) fornisce un’indicazione chiara circa la musicoterapia, afferma infatti che:

“La musicoterapia è l’uso della musica e/o degli elementi musicali (suono, ritmo, melodia e armonia) da parte di un musicoterapista qualificato, con un singolo o un gruppo, in un processo atto a facilitare e favorire la comunicazione, la relazione, l’apprendimento, la motricità, l’espressione, l’organizzazione e altri rilevanti obiettivi terapeutici, al fine di soddisfare le sue necessità fisiche, emozionali, mentali, sociali e cognitive. La MT mira a sviluppare le funzioni potenziali e/o residue dell’individuo in modo tale che esso possa meglio realizzare l’integrazione intra e interpersonale e, di conseguenza, possa migliorare la qualità della propria vita grazie ad un processo preventivo, riabilitativo o terapeutico”.

Gli obiettivi generici del laboratorio che progetto sono:

  • Migliorare gli aspetti che influiscono sulla motivazione e sull’autostima del soggetto diversamente abile;
  • Potenziare le capacità fisiologiche e psicologiche;
  • Rafforza le relazioni interpersonali;
  • Acquisire il ritmo dei brani musicali.

 

Il laboratorio di musicoterapia consentirà di raggiungere ulteriori obiettivi, che in questo caso definiremo specifici poiché permetteranno ai partecipanti che aderiscono all’iniziativa di:

  • Accrescere la consapevolezza di sé (fisica, emotiva, intellettuale e sociale) e dell’ambiente fisico;
  • Incrementare le abilità scolastiche;
  • Rilassare il tono muscolare e quindi permette di scaricare le tensioni emotive;
  • Acquisire la concentrazione laddove è molto difficile;
  • Aumentare la creatività;
  • Stimolare le aree ritmiche del cervello e di effetto anche con l’avere sia risposte motorie che riflesse;

Autore dell'articolo: wp_1134115

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *